Raccontiamoci nei giorni dell’emergenza

Il Coronavirus ci ha separati, ci ha reso più fragili e soli, più deboli. In condizioni di restrizioni così prolungate possiamo reagire in tanti modi: sviluppare disturbi del comportamento, aggressività e disagi emotivi, compromettere le nostre relazioni, regredire in vissuti di impotenza e frustrazione ...una strada per sfuggire all’isolamento può essere quella di cercare il contatto con gli altri, raccontare le emozioni, le angosce e le paure che ci attraversano ma anche le speranze e l'ottimismo, provare a condividere i nostri stati d’animo legati a un momento così complicato per conoscerci un po’ di più.

Andrea

Età: 38 Sesso: M

Ciao, sono sposato da circa due anni e sono venuto al nord per lavoro da gennaio, stava andando tutto bene, mia moglie dopo mille litigi si era quasi convinta nel volermi raggiungere qua, ero contento e concentrato sul lavoro. Poi è successo tutto questo, il virus ha scombussolato tutti i miei piani fatti con tanto sacrificio, e oggi sono ancora qua al nord da solo in un monolocale. Sto pensando di scendere ma non so perché qualcosa mi trattiene. Però a stare da solo, dormire da solo, mangiare da solo non ce la faccio più e misa che tornerò almeno per un po', per poi risalire.
Mi manca parlare di persona con qualcuno, stare con mia moglie.
È bruttissimo ma ce la faremo

Anna

Età: 58 Sesso: F

Mi vengono in mente le parole dei miei genitori quando parlavano del coprifuoco.. fortunatamente noi non lo viviamo e che se ci fossero stati loro ci avrebbero potuto raccontare dei momenti bui che avevano dovuto sopportare. Tutto sommato noi siamo in casa, si chiusi, ma con i nostri cari. Ci possiamo godere e riscoprire tutti insieme e vivere quei momenti che ci siamo lasciati sfuggire. Si ricrea quella complicità e l'unione tra noi è sempre PIÙ forte. Forse quando tutto sarà finito e, mi auguro al più presto, tutto questo mi mancherà. Ma sono felice di avere questa bella famiglia ed una nipotina splendida che posso coccolare viziare giocare con Lei perché a me i miei nonni sono mancati. AVANTI TUTTA CHE domani sarà un altro giorno.

Barbara

Età: 47 Sesso: F

Salve separata e lontana dalle mie figlie in un momento così difficile!!!! Speriamo passi presto.

Federica

Età: Sesso: F

A me non spaventa il virus...mi spaventa essere in balia di uno stato da sempre incapace di dare benessere economico ai propri cittadini....oggi sono veramente angosciata da come abbiano potuto bloccare economicamente un paese già provato e in grandi difficoltà..come abbiano potuto privare i cittadini del loro lavoro e quindi dei loro guadagni e quindi della loro capacità di sopravvivenza....mi chiedo per6si continuino a dare cifre di morti e contagiati ma non si dica una parola su quelle persone che avendo abbassato la saracinesca della loro attività non sanno più di che vivere...non su parla del futuro di come si sarà devastati dalla recessione...si si fanno promesse ma ..sappiamo bene quanto valgono promesse dei governi italiani...io sono spaventata da questa facilità con cui è stato deciso il blocco del paese....vi raccontato un aneddoto...ho comprato cibo e sabbia per i miei gatti in un negozio per animali..vicino alla cassa c'era un cesto con delle palline...ne volevo una ...non mi è stata venduta perché non è di prima necessità....non si può comprare un cavatappi perché non è cibo....non posso comprare un libro perché non lo mangio...? Ma siamo impazziti???

Jenny

Età: Sesso: F

Che dire è una brutta situazione, ma cerco di essere positiva. Vado avanti ogni giorno con la fede è la speranza che il Signore verrà in nostro aiuto.

Mari

Età: Sesso: F

Non eravamo..e ..non siamo ancora pronti a ...capire..quello che realmente sta’ accadendo..anche perché’ non abbiamo mai messo in discussione la nostra...invincibilita’...dobbiamo invece fare i conti..con la nostra fragilità’ e...umanità’...che con questo senso di precarietà’ che...fa’ tanta paura.....ed io...anche se faccio finta di niente...ho paura!!

Emilia

Età: Sesso: F

In questi giorni a lavoro (lavoro in un supermercato) ho cercato di proteggermi cime meglio potevo, con guanti e mascherina, cercando di non ammalarmi per non portare il virus a casa! Ho una mamma 85 anni guarita da una leucemia ed una sorella che ha finito la chemio da un paio di mesi! Lo stress è stato tanto sia a lavoro che a casa! Ma da una settimana ho la febbre a 37,ho paura di aver contratto il virus,ma non ho paura per me, ho paura per loro! Cerco di stare più lontano possibile e spero che Dio ascolti le mie preghiere.

Piera

Età: Sesso: F

Schifo totale.

Concetta

Età: Sesso: F

Non fosse per i morti

Claudia

Età: 50 Sesso: F

E' una catastrofe sotto tutti i punti di vista. Non riesco ad immaginare cosa accadrà quando ne usciremo fuori, se ne usciremo. Secondo me per mettere la parola fine a questo sconvolgimento sociale ed economico è trovare la cura, se non troveranno la cura non saremo mai liberi. Avremo una spada di Damocle sopra la testa. L'economia non potrà ripartire, e lavoratori automi come me, come potranno ripartire se ci sarà incertezza? Come faremo a ripartire tutti? E' una catastrofe. Allora adesso non ci penso e riesco ad essere serena, penso solo a godermi la famiglia, e posso sperare e credere che stare a casa adesso sia una grande opportunità che la vita ci sta regalando o che forse ci sta imponendo apposta per aiutare le persone a ritrovarsi, ad accettarsi ad accorgersi di nuovo di chi sta loro accanto. Ritrovare il senso di appartenenza, il senso della famiglia. Non ci sono più le distrazioni, non c’e più tutto quello che ci attrae fuori, esiste solo ciò che è necessario…Io spero che tutti capiremo che ogni distruzione porta ad una rinascita, tutti insieme possiamo ridare un senso alle cose, e ricostruite un mondo nuovo pulito e rispettoso.

Indirizzo


  • Via Isola delle Stinche, 3
    50123 Firenze (FI)

Contatti


  • +39 055 281686

  • +39 335 342547

  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Copyright© 2017-2020 Fulvio Carbone - P.I.  03768210480
Ordine Psicologi Toscana n° 1170

Sito realizzato da Studio Morriconi